skip to Main Content

Notizie false sull’odontoiatria estetica: riconoscerle ed evitarle

Su alcuni siti web o su altre fonti di informazione possono apparire notizie false o fuorvianti riguardo l’estetica dentale e l’odontoiatria estetica e cosmetica. Queste notizie sono dannose e rischiano di passare concetti sbagliati e controproducenti. Bisogna prestare attenzione alle fonti e rivolgersi solo a professionisti esperti, in grado di riconoscere il problema e fornire soluzioni corrette, con interventi mirati e non invasivi.

Evitare la disinformazione sull’estetica dentale

Anche nel campo dell’estetica dentale e dell’odontoiatria estetica circolano alcune informazioni scorrette e fuorvianti, che spesso colpiscono chi si informa da fonti poco affidabili. È importante conoscere correttamente gli interventi che vengono eseguiti per migliorare il nostro sorriso, in modo da mantenere un rapporto ottimale tra professionista e paziente e poter svolgere i trattamenti in modo più sicuro, sereno e senza incomprensioni.

Le diverse tipologie di sbiancamento

Non esiste un solo metodo di sbiancamento: i trattamenti sbiancanti possono essere differenti a seconda della situazione di partenza dei denti. La struttura del dente, lo spessore dello smalto, la presenza di carie o altre problematiche nel sorriso richiedono interventi diversi. Il compito del dentista estetico è scegliere il trattamento di sbiancamento più adatto e meno invasivo per garantire il risultato migliore.

L’importanza dell’igiene orale.

L’igiene orale è fondamentale per prevenire la formazione di placca e tartaro e l’insorgere di problemi più gravi per lo smalto o per le gengive. Oggi l’igiene orale professionale, che è consigliabile effettuare ogni 6 mesi o almeno una volta all’anno, prevede alcune novità importanti tra cui l’utilizzo di ultrasuoni più efficaci e meno fastidiosi per il paziente. Inoltre si deve praticare una corretta pulizia dei denti quotidianamente e più volte al giorno, non solo utilizzando il tradizionale spazzolino ma anche altri strumenti molto efficaci come gli scovolini in silicone per pulire gli spazi tra i denti, molto stretti e quindi difficilmente raggiungibili con lo spazzolino.

I nostri denti cambiano. I danni del tempo.

Con il passare del tempo anche i denti sono sottoposti a usura. I denti risultano rovinati e consumati per l’invecchiamento, il consumo eccessivo di bevande e cibi acidi, lo spazzolamento troppo forte, le parafunzioni (come mordere la penna). Lo smalto si assottiglia e il dente resta scoperto e più scuro, rovinando l’aspetto generale del sorriso.
Gli interventi più efficaci sono faccette o additional, ricostruzioni e in alcuni casi anche sbiancamento, a seconda delle cause dell’usura.

La differenza tra odontoiatria estetica e cosmetica

Il dentista specializzato in odontoiatria estetica esegue gli interventi che servono per curare il dente con una particolare attenzione al risultato estetico, mentre il dentista cosmetico esegue trattamenti cosmetici su denti sani e che non hanno bisogno di cure. Per entrambi, l’obiettivo è ripristinare un’armonia generale del sorriso, nelle forme e nel colore.